CarloBoom

CarloBoom ed altro…

Nè fritt d’ vurp

Taranto ponte girevole

Nè fritt d’ vurp in dà quedda frizzòl ftend e pé na secctèd’ t’è scùat.

Espessione tipicamete dialettale tarantina che tradotta suona più o meno così:

Ne hai fritti di polpi in quella “friggitrice” molto sporca e per un seppiolina ti sei bruciato.

L’espressione dialettale viene usata per indicare ad una persona, capace di fare molto di più rispetto a quello che gli si sta proponendo.

Viene anche usata per indicare una signorina di facili costumi che per un ragazzino perde la testa.

Alle volte viene anche usata in forma abbreviata “Nè fritt d’ vurp”.

Sicuramente ho commesso qualche errore ma concedetemelo, dato che non ho molta dimestichezza con il dialetto scritto e da quando mi sono trasferito, faccio sempre più confusione. Volevo aggiungere che la suddetta frase, viene riprodotta dal mio cellulare ogni volta che ricevo un sms 😀 , immaginatevi le facce dei presenti alle volte allibite dato che a Roma non tanto capiscono il dialetto tarantino 😀 .

24 settembre, 2007 Posted by | Taranto | 15 commenti